Caricamento in corso...

Lungometraggi

Locandina del Lungometraggio: My Italy di Bruno Colella - Fiumicino Film Festival ingrandisci la locandina

In programmazione

22 Settembre 2017
Ore 18:00-19:30 - Sala Lungometraggi

Prenotazioni all'indirizzo:

prenotazionefiumicinofestival@gmail.com

My Italy

Regia di Bruno Colella

Con Marco Tornese, Bruno Colella, Lina Sastri, Piera Degli Esposti, Jerzy Stuhr, Serena Grandi, MaciejRobakiewicz, Rocco Papaleo, Nino Frassica, Enzo Gragnaniello, Nicola Vorelli, Sebastiano Somma, Eugenio Bennato, Alessandro Haber, Tony Esposito, Edoardo Bennato, Pietra Montecorvino, Remo Remotti, Luisa Ranieri, Achille Bonito Oliva

Italia, 2017

Dettagli

  • Durata: 97 min.
  • Produzione: Mediterranea Productions, RunningRabbitFilms associata con Zordan Srl
  • Distribuzione: Mediterranea Productions
  • Sceneggiatura: Bruno Colella
  • Musiche: Luis Siciliano, Alvin Curran
  • Montaggio: Mirco Garrone
  • Fotografia: Blasco Giurato
  • Costumi: Caterina Nardi

Sinossi

Un produttore italiano ed il suo assistente si aggirano per l’Europa in cerca di fondi per finanziare un film che racconta la vita e le opere di quattro grandi artisti di arte contemporanea: l’americano Mark Kostabi, il polacco Krzysztof Bednarsky, il cinese H.H. Lim ed il danese Thorsten Kirchhoff.
Le acrobatiche avventure dei due “cinematografari” che si muovono come Totò e Peppino fra il gelo del nord Europa e lo scintillio del festival di Cannes, fanno da filo conduttore alle storie di fantasia che riguardano i quattro Artisti alle prese con trame e vicende estreme che sfociano poi nella commedia, spesso sostenuti e consigliati dal Critico d’arte Achille Bonito Oliva. Lo Scultore polacco è perseguitato dalla vedova di un camorrista napoletano che pretende con minacce e offerte di cifre vertiginose che l’artista realizzi sulla tomba del marito delinquente la stessa opera che dedicò al grande regista Kieślowski ancora presente nel cimitero di Varsavia. L'Artista danese riceve la telefonata di un improbabile idraulico che è sicuro di aver individuato una perdita d'acqua nella sua installazione esposta alla Certosa di Padula e prima che l'artigiano gli rovini l'opera, si mette in viaggio verso il sud dei fantasmi e dei misteri.

Trailer